Intervista a Gabriele Cirulli, l’inventore di 2048

Come tutti ultimamente ci siamo appassionati a 2048, il gioco creato da Gabriele Cirulli (sulla base di un gioco preesistente). Abbiamo anche preparato una nostra versione e nello staff di Altervista è partita la sfida a superare uno il record dell’altro.  Abbiamo fatto qualche domanda a Gabriele.

Al Wall Street Journal hai dichiarato di aver dato un’occhiata a tutte le versioni “personalizzate” di 2048, per togliermi la paura ti chiedo subito se ti è piace la nostra (qui).
«Devo dire che è molto originale! Ho visto decine di versioni diverse del gioco, e sono molto contento di vedere la creatività con la quale le persone si inventano queste modifiche».

Schermata 2014-03-20 alle 10.49.23

Qual è la versione più divertente di 2048 che hai trovato fin qui?
«Sicuramente Doge 2048. Ho riso un bel po’ la prima volta che ci ho giocato».

Il nostro record è di 62856 (abbiamo le prove), tu a quanto sei arrivato?
«Ho vinto solamente una volta, con circa 20000 punti!»

av2048

La possibilità di elaborare nuove versioni è il bello del codice aperto che hai deciso di usare, ma ci sono anche dei contro. Con la versione open source non hai alcun banner pubblicitario. C’è stata la tentazione visti i numeri che stai facendo?
«Se decidessi di farlo, non lo farei modificando la versione web. Ho intenzione di lasciarla così com’è: libera, aperta e pulita».

Altervista quando è nata, dieci anni e due milioni di siti fa, era l’idea di uno studente ventenne, tu vent’anni devi ancora compierli, che progetti hai?
«In realtà vent’anni li ho compiuti da pochi giorni 🙂
Ad ogni modo il mio intento è quello di continuare a costruire servizi web. Al momento ho varie idee ma nessun piano concreto, anche se spero di poterne realizzare alcuni che abbiano la possibilità di diventare prodotti importanti».

Gioca qui con la versione 2048 di Altervista, qui nella versione originale.


Recent Posts

-