Fotografia iPhone: applicazioni, esperimenti, artisti

Fotografia e iPhone: fotogriPhoneGennaio 2010: Paola Grilli e Laura Baffari aprono fotogriPhone.altervista.org. In questi due anni il loro blog è diventato una risorsa imperdibile: catalogo degli strumenti da usare, laboratorio di sperimentazione e vetrina per gli artisti, gli appassionati e i professionisti che scelgono l’iPhone come macchina fotografica.

Paola, intanto complimenti per la splendida grafica di fotogriPhone, come ci sei riuscita?

«Grazie per i complimenti, che giro direttamente a Laura Baffari, mia co-blogger che lavora proprio come grafica web».

L’iPhone 4 è lo strumento più usato su Flickr, il fatto che sia sempre in tasca basta a spiegare perché riesca a superare macchine professionali come la Nikon D90 e la Canon EOS 5D?

«La sempre crescente qualità della fotocamera di iPhone a partire dalla versione 3Gs e, soprattutto, il proliferare delle applicazioni dedicate alla fotografia hanno dato un impulso incredibile all’uso dell’iPhone come fotocamera. Gran parte del suo successo credo sia proprio legato all’uso fotografico. Il fatto che sia tascabile e multiuso è sicuramente un vantaggio. Le macchine professionali che tu citi sono sicuramente più utilizzate dai professionisti, ma credo che l’utenza di Flickr sia costituita per la maggior parte da appassionati, piuttosto che da professionisti…»

Fare una foto con un iPhone è molto semplice più difficile invece è scegliere le applicazioni da usare, come avete compilato la vostra guida?

«La nostra guida (che dobbiamo aggiornare al più presto, visto che il numero di app dedicate alla fotografia è in costante crescita) riguarda le app che conosciamo e che utilizziamo con soddisfazione. Controlliamo costantemente cosa esce di nuovo e testiamo di persona funzionamento e qualità. L’idea di mettere in piedi il blog è proprio nata dall’esigenza di cercare un filo d’Arianna per orientarsi e far orientare gli utenti nel labirinto delle applicazioni.»

Le applicazioni per fotografia su iPhone raccolte da fotogriPhone, qui Pudding

Avete anche aperto un laboratorio, con che risultati?

«Il laboratorio di elaborazione di immagini ha avuto ottimi risultati, sia in termine di numeri sia, soprattutto, in termini di qualità. Dalle immagini più interessanti, in collaborazione con i vincitori dei contest periodici, abbiamo ricavato dei tutorial che spiegano passo passo tutti i procedimenti e le app utilizzate. Possiamo vantarci (o prenderci la colpa) di avere di fatto dato molto impulso al cosiddetto over-processing che ha caratterizzato (e ancora caratterizza) per un po’ di tempo molta della produzione di immagini iPhone. Partire da una fotografia di qualcuno ed arrivare ad un risultato in cui a volte l’immagine originale non è nemmeno più riconoscibile è un processo creativo che può far rabbrividire molti puristi della fotografia, ma molto utile per prendere confidenza con le varie applicazioni, che di fatto diventano strumenti artistici. E i risultati sono spesso davvero interessanti».

Il laboratorio di fotogriPhone: Foto di Nicky Fitzgerald editata da Thomas Salzmann

Oltre a imparare e sperimentare su fotogriPhone si possono anche navigare gallerie di fotografi, come funziona la vostra selezione?

«Ci siamo sempre serviti del nostro gruppo su Flickr per selezionare fotografi di ogni provenienza geografica (Italia, Gran Bretagna, Canada, Giappone, Stati Uniti, ecc.), con produzioni interessanti sotto diversi punti di vista. Quelli che abbiamo pubblicato sono stati quasi dei “pionieri” nel campo della fotografia iPhone: altri nomi si affiancano continuamente a quelli che abbiamo selezionato fino a oggi e speriamo di poter mostrare sempre nuove produzioni. In circa due anni di monitoraggio del panorama dell’iPhoneografia, è interessante vedere quanto si sia elevato il livello medio dei fotografi che si dedicano a questa passione».

Galleria di immagini su fotogriPhone

«Qualcuno poi ci ha contattato direttamente (è il caso dell’ottimo Stefano Pesarelli, reporter dall’Africa) e ci ha proposto di collaborare in maniera più o meno continuativa. Abbiamo accettato con entusiasmo, vedendo la qualità dei suoi lavori unita all’aspetto di reportage che rende il tutto ancora più interessante».

Africa Through iPhone di Stefano Pesarelli su fotogriphone

Con le chiavi di ricerca “fotografia iphone” siete il primo risultato su Google. Come ci siete riuscite?

«Credo derivi solo dal buon uso di tag che abbiamo fatto e, ovviamente, dal fatto che siamo il primo (e forse unico) blog italiano dedicato alla fotografia iPhone :)».

Vai a fotogriPhone.altervista.org.


Recent Posts

-