Archivi categoria: Senza categoria

Il caffè scaccia dispiaceri

Rilassarsi, leggere un bel racconto, prendere un caffè. Una pausa che riconcilia con se stessi.

Breakfast prepared with retro or vintage

 

Una giovane ragazza stava attraversando un periodo particolarmente difficile, costellato da continue delusioni. Come spesso capita in questi momenti la giovane un pomeriggio iniziò a parlare dei suoi problemi con la mamma. Era ormai stanca di lottare: ogni problema che riusciva a superare (a fatica) era seguito a ruota da un’altra situazione critica che assorbiva ogni sua energia residua. Dopo quasi mezz’ora ininterrotta di frignite acuta, la ragazza confessò che era pronta ad arrendersi.

La mamma ascoltò a lungo la figlia ed infine le chiese di seguirla in cucina. Senza sprecare parole, la donna prese tre pentolini, li riempì d’acqua e li mise sui fornelli. Quando l’acqua incominciò a bollire in uno mise delle carote, nell’altro delle uova e nell’ultimo dei chicchi di caffè.

Continua qui

Una grande inquadratura

Miglior film, miglior regia, migliore sceneggiatura originale e miglior fotografia, Birdman, il film di Alejandro González Iñárritu con Michael Keaton, Zach Galifianakis, Edward Norton, Emma Stone e Naomi Watts, ha ricevuto quattro premi Oscar (su nove candidature).

Nel film una star che ha raggiunto il successo nel ruolo di un supereroe alato (Birdman) vuole dimostrare di essere un attore teatrale di talento e per farlo dirige uno spettacolo in uno storico teatro di Broadway. Sono con lui la figlia ribelle Sam, l’amante Laura, l’amico produttore Jake, un attore egocentrico e soprattutto la voce di Birdman, la sua ossessione.

tn_gnp_et_1025_film

Il film ha una particolarità tecnica, dà l’illusione di essere girato in un’unica lunga inquadratura, come si dice: un piano sequenza. Continue reading

Lunga vita e prosperità

Lo staff di Altervista, da sempre sostenitore della Federazione dei Pianeti Uniti e della pace con Klingon e Romulani, saluta il signor Spock.

Leonard Nimoy - 26 marzo 1931 / 27 febbraio 2015 (Bertil Unger/Evening Standard/Getty Images)
Leonard Nimoy – 26 marzo 1931 / 27 febbraio 2015 (Bertil Unger/Evening Standard/Getty Images)

Un ricordo della sua carriera su I 400 calci

Leonard Nimoy era figlio di altri tempi, nato nel West End di Boston da una coppia di ebrei ortodossi immigrati dall’Unione Sovietica. Suo padre faceva il barbiere, sua madre era casalinga. Una realtà umilissima. Il giovane Leonard se la lascia alle spalle quando decide di seguire la carriera di attore e dagli anni cinquanta in poi appare in un botto di serie TV, tra cui Bonanza, Rawhide, Gli Intoccabili, Perry Mason, Organizzazione U.N.C.L.E.,Colombo, Missione impossibile. Per tutti, comunque, era e sarà sempre il signor Spock.

(leggi tutto su I 400 calci)

Come è nato il saluto vulcaniano su Il Post

Nimoy racconta che una volta da bambino si trovava con suo padre, suo nonno e suo fratello in una sinagoga di Boston, durante una funzione religiosa. Cinque o sei persone salirono sul palco e iniziarono a cantare una particolare preghiera ebraica, chiamata Shekhina, dopo essersi coperti gli occhi con i tallit, gli scialli rituali ebraici. Nimoy spiega che suo padre gli disse di non guardare.

(leggi tutto su Il Post)

I migliori film dell’anno

Il 22 febbraio a Los Angeles c’è la cerimonia di consegna degli Oscar; su I 400 calci, il 28 gennaio, sono stati assegnati i Sylvester d’oro 2015.

In un articolo memorabile la diretta di tutta la cerimonia e i singoli premi con le voci degli annunciatori, un grande cast.

Una valanga di categorie divertenti per recuperare i titoli della stagione che vi siete persi o per scoprire che quel film di menare duro non piaceva solo a voi.

Eva Green
Eva Green è felice di aver vinto un Sylvester 2015

Se vuoi sapere chi sono i vincitori e gli sconfitti della scorsa stagione cinematografica, leggi e ascolta qui:

Premi Sylvester 2015: i vincitori

su I 400 calci, che da poco si è felicemente trasferito su Altervista.

Intervista a Gabriele Cirulli, l’inventore di 2048

Come tutti ultimamente ci siamo appassionati a 2048, il gioco creato da Gabriele Cirulli (sulla base di un gioco preesistente). Abbiamo anche preparato una nostra versione e nello staff di Altervista è partita la sfida a superare uno il record dell’altro.  Abbiamo fatto qualche domanda a Gabriele.

Al Wall Street Journal hai dichiarato di aver dato un’occhiata a tutte le versioni “personalizzate” di 2048, per togliermi la paura ti chiedo subito se ti è piace la nostra (qui).
«Devo dire che è molto originale! Ho visto decine di versioni diverse del gioco, e sono molto contento di vedere la creatività con la quale le persone si inventano queste modifiche».

Schermata 2014-03-20 alle 10.49.23

Qual è la versione più divertente di 2048 che hai trovato fin qui?
«Sicuramente Doge 2048. Ho riso un bel po’ la prima volta che ci ho giocato».
Continue reading

La primavera

dal blog di Paolo Nori

Per quanto gli uomini si sforzassero, radunandosi a centinaia di migliaia in un posto piccolo, deturpando quella terra sulla quale si eran stretti, per quanto soffocassero la terra di pietre perché niente, in lei, nascesse, per quanto estirpassero ogni erba che spuntava, per quanto esalassero fumo di pietra, di carbone e di nafta, per quanto tagliassero gli alberi e cacciassero tutti gli animali e gli uccelli, la primavera era primavera anche in città.

Lev N. Tolstoj, Resurrezione

primavera

Altre citazioni, passaggi di libri, spezzoni di racconti, articoli,  riflessioni e ripetizioni le trovi sul blog di Paolo Nori (orgogliosamente ospitato da Altervista).

 

Il lato creativo del riciclo

Tende e porta tende fatti in casa, dieci idee per riusare le scatole di scarpe, deumidificare casa senza il deumidificatore, aprire una bottiglia senza cavatappi e addirittura 75 soluzioni per semplificarsi la vita. Solo riusando quello che abbiamo già: con creatività e i buoni suggerimenti di Questo lo riciclo; un blog divertente e di grande successo.

Questo lo riciclo - un blog di successo su Altervista

Da una scatola per le scarpe si può fabbricare una casa per le bambole o un comodissimo portapenne o una scarpiera: unendone cinque o sei. Si possono fare divertenti tende con tappi di sughero o di birra, stappare una bottiglia di Bordeaux con una scarpa (e un muro).

Idee per regali ecologici, piccoli risparmi energetici e per giocare senza acquistare nulla.

Un hacking che fa diventare i pezzi di vecchi giochi da tavola o i componenti elettronici degli orecchini, un uso nuovo degli oggetti di sempre che fa di una scala di legno un elemento d’arredo; e c’è spazio per il riuso di vetro, plastica, stoffa, carta e cartone.

Hacking di vecchi giochi e riuso di tanti materiali

Un blog che ha raccolto con pazienza tanti consigli per esercitarsi nel lato più divertente e creativo del riciclo. Clicca qui e scopri Questo lo riciclo.